Esplora la tua genealogia, pubblica il tuo albero genealogico, esordisci in genealogia.

Geneanet

Collegamento

nome utente e/o password dimenticato/i


Blog della genealogia

29 Luglio 2014

Taranto: Lapidi del cimitero in via Costantinopoli

La più macabra delle scoperte: una serie di lapidi, abbandonate sulla strada. Per la precisione, in via Costantinopoli. A scoprirle sono stati, attorno alle 4 di stanotte, gli uomini della Questura.

Ai poliziotti della “Volante”, impegnati in una serie di controlli del territorio, non è sfuggito quell’arredo urbano così poco abituale. Le Lapidi sono state portate quindi al cimitero San Brunone, ed è stata avviata un’indagine che ha portato a sciogliere l’arcano nel giro di poche ore.

Source

28 Luglio 2014

Mondaino: Genealogia dei Malatesta in 500 anni di storia

Un incontro per conoscere la genealogia della grande famiglia che ha caratterizzato la storia di Romagna e non solo, in un periodo turbolento ed affascinante come il nostro Rinascimento. Sarà presentata la genealogia che collega oltre 500 nomi in 500 anni di storia malatestiana, a cura del Prof. Fabio Severi. Appuntamento al 6 agosto, Sala del Durantino, Piazza Maggiore 1, Mondaino (Rocca Malatestiana).

Source

GeneaNet: Pubblica e condividi i tuoi rilevamenti

La condivisione d'informazioni è una seconda natura per la maggioranza dei genealogisti e GeneaNet ti permette di pubblicare e condividere con facilità i tuoi rilevamenti di nascite/battesimi, matrimoni, morte/sepolture, per aiutare gli altri genealogisti nelle loro ricerche.

I rilevamenti pubblicati rimangono di tua proprietà e potrai cancellarli in un qualsiasi momento.

Ovviamente, potrai quindi leggere i rilevamenti pubblicati dagli altri utenti di GeneaNet...

leggere il seguito...

25 Luglio 2014

Furto di rame al cimitero di Baronissi: devastate 30 tombe

Gravissimo quanto accaduto nella notte tra martedì e mercoledì al cimitero di Baronissi dove, per rubare pochi chilogrammi di rame, alcuni ladri hanno devastato una trentina di tombe.

"E' una situazione insostenibile - ha commentato amareggiato il sindaco Gianfranco Valiante - Quello dei furti di rame sul territorio è un problema gravissimo perchè crea un danno al Comune arrecando disservizi ai cittadini profanando le tombe dei cari defunti. Al cimitero interverremo subito - conclude il sindaco - Rafforzeremo l'impianto di videosorveglianza ed installeremo un nuovo sistema d'allarme collegato con i carabinieri."

Source

24 Luglio 2014

Busto Arsizio celebra le sue ricorrenze storiche

La città si avvia a celebrare varie ricorrenze. Tra il 2014 e il 2015 ricorrono diversi anniversari significativi: oltre all'importante tappa del 150° dell'elevazione di Busto Arsizio a Città (che ricorre il 30 ottobre 2014), sarà celebrato il 100° della prima guerra mondiale, il 70° della Resistenza, il 150° della Croce Rossa.

Questi appuntamenti, oltre a rappresentare momenti di approfondimento e di educazione alla cittadinanza attiva e responsabile soprattutto per i più giovani, avviano e accompagnano il percorso di realizzazione di una Casa del '900...

Source

23 Luglio 2014

Viterbo: Dieci chilometri di storia che ogni volta si allagano

Acqua dentro l’Archivio di Stato. E non è la prima volta. Quello di ieri è il terzo allagamento in un anno per l’edificio che contiene la storia della città e della provincia.

Anche stavolta, la pioggia ha raggiunto i depositi e bagnato i fascicoli. Danni più contenuti del solito, ma ogni nubifragio è un pericolo. "Non sappiamo più a che santo votarci", afferma la direttrice dell’Archivio di Stato Manuela Claudiani.

Source

22 Luglio 2014

A Piedicastello "La Grande Guerra sul Grande Schermo"

Un viaggio nella rappresentazione cinematografica della prima guerra mondiale dal 1914 ai giorni nostri. La mostra, che si svilupperà lungo i 300 metri della galleria nera, sarà realizzata in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino, la Cineteca del Friuli, la Cineteca Nazionale, l'Istituto Luce e Rai Storia.

Il bianco e il nero. È la dicotomia che ha caratterizzato lo spazio delle Gallerie (Piedicastello, Trento) fin dalla loro apertura, avvenuta nell’agosto del 2008 con l’esposizione dedicata al “Popolo scomparso”, al Trentino e ai trentini durante la Prima guerra mondiale.

Source

21 Luglio 2014

La Grande Guerra negli Iblei

La Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha concesso a Cliomedia Officina l’utilizzo del logo ufficiale delle Commemorazioni del Centenario della prima guerra mondiale per il progetto Oltre al Fronte.

La Grande Guerra raccontata dagli Iblei, in Sicilia a sud-est, nato in collaborazione con l’Archivio di Stato di Ragusa, sezione di Modica nell’ambito delle iniziative promosse dall’Archivio degli Iblei (archiviodegliiblei.it).

Source

Sei sicuro di non aver commesso degli errori sul tuo albero genealogico ?

Sei sicuro di non aver commesso degli errori sul tuo albero genealogico ?

Non c'è nessun individuo con la data del matrimonio posteriore alla data della sua morte ? Nessuna donna con data di morte posteriore a quella della nascita del figlio ?

GeneaNet offre ai membri del Club Privilegio la possiblità di verificare automaticamente ed istantaneamente il loro albero genealogico.

E potresti avere delle sorprese !

leggere il seguito...

18 Luglio 2014

La storia agricola trentina dal 1883 al 1915 in un clic

Da oggi la storia agricola trentina, in particolare quella antecedente la Prima Guerra mondiale, si potrà conoscere ed approfondire con un semplice “clic”.

La Fondazione Edmund Mach ha avviato, infatti, la digitalizzazione delle più importanti riviste storiche agricole: l'Almanacco agrario nelle annate dal 1883 al 1915 e il Bollettino della Sezione di Trento del Consiglio provinciale d'agricoltura pel Tirolo, dei Consorzi agrari distrettuali e dell'Istituto agrario provinciale di S. Michele dal 1885 al 1914.

Source

17 Luglio 2014

Rimini: Fuori uso l'archivio storico dell'anagrafe

Quando si è sentito dire che per quello specifico certificato doveva avere un po’ di pazienza lì per lì non l’ha presa per niente bene.

Poi ha cercato di capire meglio i motivi. L’archivio storico è di nuovo fuori uso, gli hanno spiegato gli impiegati allo sportello dell’anagrafe centrale. E a quel punto si è anche preoccupato. Perché in ballo comunque c’è un pezzo di storia di Rimini.

Source

Ivrea: Michelle sulle tracce della famiglia

Il tempo è tiranno, ma Michelle McNiff, classe 1971, nazionalità americana con origini italiane, non molla. La prima volta che è stata a Ivrea risale allo scorso anno.

Era con un’amica e nel tour classico degli americani in viaggio tra le bellezze artistiche italiane ci ha infilato anche Ivrea. Obiettivo: cercare di ricostruire la storia delle sue origini.

Source

Genova: Presentato il progetto per salvare il cimitero di Montesignano

È stato presentato il progetto del Comune di Genova per la realizzazione del nuovo ossario all’interno del cimitero di Montesignano, in Val Bisagno.

Un centinaio i cittadini della zona che ieri hanno partecipato alla riunione, nei locali attigui alla chiesa di via Terpi, dove l’assessore Elena Fiorini ha esposto le linee per la realizzazione dell’opera, da tempo sollecitata dai residenti per salvare lo storico cimitero risalente alla fine dell’800.

Source

Siae spinge sul digitale, online 70 anni di archivio

L’innovazione e la digitalizzazione si stanno facendo largo anche all'interno della Siae, che di recente ha potuto recuperare importanti dati di archivio e dare vita a preziosi database.

Lo riferisce la stessa Società italiana degli autori ed editori, sottolineando come la nuova gestione guidata dal presidente Gino Paoli, operi “ispirata dalla trasparenza e dall'innovazione”.

Source

16 Luglio 2014

La storia di Venezia in formato digitale: fonti e testi a portata di clic

La storia di Venezia diventa archivio digitale. Il patrimonio storico-documentale della città sulla laguna, costituito da centinaia di migliaia di fonti, sarà dunque disponibile in versione multimediale, realizzata con le più avanzate tecnologie, per conservare e valorizzare la vastissima documentazione e metterla a disposizione di tutti.

Il progetto è dell'Università Ca' Foscari, che ha creato un team di archivisti, storici, storici dell'arte e informatici che, da adesso ai prossimi anni, saranno impegnati in un'impresa titanica.

Source

- page 1 de 100